I tuoi disegni parlano di te!

Il disegno è un vero proprio linguaggio per chi sa interpretarlo, colori, spazi, soggetti e le posizioni in cui sono collocati i vari personaggi e gli oggetti, parlano di noi adulti raccontando eventi e suggeriscono modalità di approccio con il mondo visto dai nostri bambini.

Le immagini sussurrano a volte, e in altri contesti gridano con forza.

I protagonisti, sempre noi, suggeriscono cose importanti, definiscono percorsi della nostra vita,  il processo è certamente inconscio, ma può offrire alla nostra parte razionale un supporto per comprendere quella parte invisibile che Freud chiamava ES.

L’occhio attento di chi sa leggere SEGNI, IMMAGINI e SCARABOCCHI corre oltre l’apparenza delle cose, ne traduce spunti e riferimenti inattesi, ed è allora che la narrazione si fa palese e rivela problematiche, paure, affanni. A volte, accompagnati da una foga che segna il foglio con incisività, offre uno spaccato che parla di “vigore”, e imprime nello scrivere energia pura che spesso ha il sapore di scariche tensionali.

Ed è anche vero che la poetica di un sogno espresso, o di momenti felici, gioiosi, si lascia comunque svelare. E’ allora che  Il disegno è ricco di parole mute, per chi vuole ascoltarle e le sa  leggere; è pieno di spunti interessanti e di occasioni di conoscenza.

Entrare in uno scarabocchio o in un disegno (e lo si fa sempre in punta di piedi con rispetto e dedizione) è come aprire una porta sul modello del mondo di chi lo ha creato, a volte è in quel modello del mondo che è incisa una richiesta di aiuto.

L’inconscio stesso esprime il proprio sé profondo attraverso gli scarabocchi, i segni e i disegni, e rappresenta, con quei silenziosi racconti una infinità di “storie”. Chi si occupa di apprendere come e cosa leggere tra forme e colori, provandosi oltre l‘orizzonte conosciuto, con la giusta attenzione scopre che i disegni sono anche i pretesti che stimolano un approfondimento  rispetto al vissuto di chi chiede aiuto.

Avere voglia di partecipare a questo seminario è questo e ancora di più, è lasciarsi prendere, affascinare dal mondo creativo delle immagini, delle sinestesie, è accedere al potenziare che attiva quel talento che semina, e fa germogliare, in ciascuno metafore.

Saper trovare dentro se stessi con semplicità metafore, mezzo di stupore,  significa vedere e cogliere la somiglianza delle cose fra loro, è camminare in strade parallele a quelle del nostro interlocutore,  invitandolo ad allargare la propria mappa conoscitiva con nuove forme creative mentali che diventano strumento di cura.

ikos bianco

IKOS Ageform è ente accreditato al MIUR con DM. 177 del 24 maggio 2001, per la formazione del personale scolastico docente.

Iscrivendosi ad un QUALSIASI CORSO proposto, IKOS Ageform certifica con un “Attestato di Competenza acquisita” la frequenza di uno specifico percorso e consegna l’Attestazione completa per Rendicontazione della spesa effettuata.

arton39530 5d977

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER

E-mail da registrare:

Comunicandoci il tuo indirizzo mail, ci autorizzi a inviarti comunicazioni riguardo gli eventi da noi organizzati. Nessun dato verrà ceduto a terzi